CONCENTRAZIONE E COSCIENZA

0-04LA CONCENTRAZIONE DA PARTE DELL’UOMO DELLA SUA PROPRIA COSCIENZA PUÒ PORTARE AD UN CAMBIAMENTO RADICALE DELLE STRUTTURE DEL MONDO (3.2).

Questo principio è strettamente legato al principio (1.4). Bisogna solamente notare che qui la parola “concentrazione” viene utilizzata contemporaneamente con due significati.

Un significato di questa parola è ben noto, in particolare a coloro che — per esempio — si sono dedicati a discipline come lo yoga. In alcune discipline spirituali viene spiegato come, mediante la concentrazione della coscienza su un organo del corpo (per portare un esempio), si può cambiare lo stato di questo organo e renderlo sano.

Un altro significato della parola “concentrazione”, anche esso usato in questo caso, consiste in quanto segue. Come ho già detto nella prima parte del presente capitolo, la coscienza è una struttura che permette all’Anima di gestire il corpo; nel senso più ampio di questa parola, la coscienza è la struttura che unisce la materia spirituale e la materia fisica. In questo contesto, la “concentrazione della coscienza” indica un suo reale condensamento.

Si può proporre un’analogia (anche se, in verità, molto approssimata) coi computer, semplicemente per sottolineare l’idea. Ricordiamoci quali macchinari venivano utilizzati per eseguire calcoli all’alba dell’era informatica. I primi calcolatori elettronici occupavano varie stanze, mentre un computer moderno sta sul palmo di una mano, ed inoltre è dotato di una potenza assai più grande.

È chiaro che se un’apparecchiatura, in origine, occupava varie stanze ed ora sta sul palmo di una mano, si può parlare del condensamento nel volume ristretto di questa apparecchiatura di tutte quelle strutture che la rendono un computer.

La situazione della coscienza è analoga: anch’essa, come sappiamo, è una struttura di un certo tipo. Nella misura in cui un uomo lavora su sé stesso, nella misura in cui egli si sviluppa, nella misura in cui cresce spiritualmente, avviene un condensamento sempre maggiore della sua coscienza. Proprio questo è il secondo significato della parola “concentrazione”, utilizzato nella formulazione del suddetto principio.

Questo secondo significato della parola “concentrazione” è particolarmente importante. “Concentrazione della coscienza” in questo caso, in effetti, significa aumento della densità d’informazione, aumento della massa d’informazione in una unità di volume. Tale concentrazione della coscienza ha conseguenza di vasta portata. Quando in un certo volume, nel processo di sviluppo di un essere umano, la concentrazione della sua coscienza raggiunge un determinato valore, allora questo volume comincia a sottomettersi all’uomo, comincia a sottomettersi alla sua volontà. In questa situazione cambia la struttura del Mondo: non sarà più il Mondo a determinare la struttura dell’essere umano, ma sarà l’essere umano ad dirigere il movimento.

Appena la concentrazione della coscienza diventerà maggiore della concentrazione della materia (per esempio, della materia di una macchina), allora l’uomo diventerà irraggiungibile e sarà ormai indistruttibile. I pensieri, le parole e le azioni dell’uomo diventeranno l’elemento fondamentale, mentre le macchine, gli edifici, i pianeti, tutti questi oggetti materiali e gli altri diventeranno un elemento secondario. E questo sarà ormai il livello successivo dell’esistenza. È proprio per questo che io diffondo delle conoscenze, delle nuove conoscenze, affinché le persone, dopo che si saranno impadronite di questo nuovo sistema di conoscenze, possano passare alla gestione dei Mondi.

Questo sarà un livello di esistenza del tutto diverso. In tale livello non ci sarà più posto per la putrefazione: vi si svolgeranno processi totalmente diversi. Saranno i processi di rinnovamento dei Mondi, cioè i processi nei quali l’eterno genera l’eterno, nei quali lo stato dell’Eternità viene trasferito nello stato dell’Eternità successiva.

In questo caso viene a formarsi una superconcentrazione della coscienza, che accelera in modo straordinario la velocità dello scambio di informazioni: di conseguenza sorgono strutture del tutto nuove — le strutture di una coscienza superiore, le strutture di una vita superiore. A questo livello, per esempio, il pensiero è già azione e l’azione è già pensiero. Per questo livello, per questa struttura del Mondo, per questi Mondi l’oggetto e l’azione, il fisico e lo spirituale sono un’unità.

È proprio di questa radicale modifica della struttura del Mondo che parla questo principio. E l’essere umano può arrivare ad essa tramite la concentrazione della propria coscienza.

Le Sequenze Numeriche per Rigenerare e Guarire il Tuo Corpo Grabovoi Sequenze Numeriche per Rigenerare e Guarire il Tuo Corpo - Secondo Volume Grigorij Grabovoj Le Tecniche Mentali di Grigorj Graboboj - Videocorso in DVD Sequenze Numeriche per l'Armonizzazione Psicologica La Resurrezione degli Uomini e la Vita Eterna Ora Sono la Nostra Realtà!

Guarire con i Numeri - Petra Neumayer Tecniche per la Vita Eterna - Volume 1 - TeoriaEsperienza con le Sequenze Numeriche di Grigori Grabovo (Video Download) Esperienza con le Sequenze Numeriche di Grigori Grabovoi (Videocorso Streaming) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*