Libri che aprono il cuore e la mente

Leggere e Regalare libri significa condividere, emozionare, scoprire nuovi aspetti di noi, risvegliare le nostre capacità ed espandere la consapevolezza.

Il miglior maestro è il maestro interiore, che per alcuni resta addormentato, ma a volte una frase giusta arrivata al momento giusto, risveglia il nostro maestro perché riconosce dentro di sé una verità che ha sempre saputo. E a questo proposito ho preparato una lista di libri adatti per tutti. Per chi desidera iniziare un lavoro su di sé, per chi è già in cammino, per chi vuole allargare i propri orizzonti, conoscere pensieri diversi o semplicemente confrontarsi. 

Ma sopratutto non scordatevi che il Regalo più grande che possiamo fare è un abbraccio a chi ne ha bisogno, una mano a chi è in difficoltà, una carezza a chi è solo, perdonare noi stessi e gli altri, amare e permettere di essere amati!

Buona Crescita a tutti!

1) Una guida all’illuminazione spirituale di Eckhart Tolle

Eckhart Tolle ci guida con un linguaggio semplice, profondo e chiaro. E’ consigliato sia a chi fa il primo passo verso la conoscenza di sé, sia per chi ha bisogno di meditare in profondità sul senso e scopo della vita.

“Il miglior indicatore del tuo livello di consapevolezza è come gestisci le sfide della vita quando ti si presentano. Nella difficoltà, una persona già inconsapevole tende a diventarlo ancora di più, mentre un individuo consapevole lo diventa più intensamente”.

L’ARTE DI ASCOLTARE: Estratto dal libro “Il Potere di Adesso”:  Quando ascolti un’altra persona, non farlo solo con la mente, ma usa tutto il corpo. Percepisci il campo energetico del tuo corpo interiore mentre lo fai. Ciò distoglie l’attenzione dal pensiero e crea uno spazio di pace che ti permette di ascoltare davvero, senza interferenze da parte della mente. Stai dando all’altra persona lo spazio di essere. E’ il dono più prezioso che puoi offrire. La maggior parte delle persone non sa come ascoltare perché concentra l’attenzione sul pensiero. Vi presta molta più attenzione di quanta ne dia a ciò che dice l’altro, trascurando completamente ciò che conta davvero: l’Essere dell’altra persona al di sotto delle parole e della mente. Ovviamente, non puoi percepire l’Essere di qualcuno altro se non attraverso il tuo. Questo è l’inizio della realizzazione dell’unità, che è amore. Al livello più profondo dell’Essere, sei tutt’uno con ciò che esiste.

Le relazioni interpersonali consistono principalmente di interazioni mentali tra individui, non della comunicazione tra esseri umani in comunione tra di loro. Nessun rapporto può prosperare in questo modo, e questo è la ragione per cui ci sono così tanti conflitti. Quando è la mente a governare la tua vita, gli scontri, i dissidi e i problemi sono inevitabili. Essere in contatto con il corpo interiore crea uno spazio limpido dove la mente è assente e le relazioni possono fiorire.

acquista ora ➡️ Libri di Eckhart Tolle 

Il Potere di Adesso Un Nuovo Mondo Parole dalla Quiete

 

2) Guida pratica alla libertà personale, Don Miguel Ruiz

Don Miguel Ruiz rivela la fonte delle credenze autolimitanti che ci privano della gioia e creano inutili sofferenze. Basato sull’antica saggezza tolteca, questo libro offre un valido codice di condotta che può trasformare rapidamente la nostra vita in una nuova esperienza di libertà, di vera felicità e di amore.

Estratto dal libro “Il quinto accordo”  I Cinque Accordi 

I. Sii impeccabile con la parola. Parla con integrità. Di’ solo quello che intendi dire. Evita di usare la parola per parlare contro te stesso e per sparlare degli altri. Usa il potere della parola in direzione della verità e dell’amore.

II. Non prendere nulla in modo personale. Niente di ciò che fanno gli altri e’ a causa tua. Ciò che gli altri dicono e fanno e’ una proiezione della loro realtà, del loro sogno. Se sei immune alle opinioni e alle azioni degli altri, non sarai vittima di un’infinita sofferenza.

III. Non supporre nulla. Trova il coraggio di fare domande e di esprimere ciò che vuoi realmente. Comunica con gli altri con la maggiore chiarezza possibile, per evitare fraintendimenti, amarezze, drammi. E’ sufficiente questo accordo per trasformare completamente la tua vita.

IV. Fai sempre del tuo meglio. Il tuo meglio cambia di momento in momento, e’ diverso se sei malato o se sei in salute. In qualunque circostanza, fai semplicemente del tuo meglio ed eviterai i giudizi su te stesso, l’abuso di te stesso e il rimpianto.

V. Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro. Usa il potere del dubbio per esaminare tutto cio’ che senti. E’ davvero la realta’? Ascolta le intenzioni dietro le parole e comprenderai il vero messaggio.

acquista ora ➡️Libri di Don Miguel Ruiz 

I Quattro Accordi Il Quinto Accordo La Padronanza dell'Amore I Cinque Livelli dell'Attaccamento

3) Il viaggio dell’anima, di Paramhansa Yogananda

Ci sono libri che hanno il potere di trasformare l’esistenza. Libri capaci di spalancare le finestre dell’anima. Libri rari. E’ il caso di Autobiografia di uno Yogi, il capolavoro del grande maestro indiano Paramhansa Yogananda, annoverato tra i cento libri di spiritualità più importanti del ventesimo secolo.

“Dio creo ogni uomo quale anima, dotata di individualità e perciò necessaria alla struttura dell’Universo, sia il suo temporaneo ruolo quello di pilastro o di parassita. La sua libertà è definitiva e immediata, se così egli vuole; essa non dipende da vittorie esterne, ma interiori”.

acquista ora ➡️Libri di Paramhansa Yogananda

Autobiografia di uno Yogi L'eterna ricerca dell'uomo Sussurri dall'Eternità Come Vincere le Sfide della Vita

4) La Ricerca della Felicità, Jiddu Krishnamurti

La fede non può essere istituzionalizzata. La ricerca spirituale, sottolinea, è un compito individuale; e le strutture religiose invece di unire creano divisioni, gerarchie e così le regole e i riti sono divenuti strumenti del pensiero che ostacolano l’intelligenza e il risveglio e nascondono la verità che è sempre nuova.

“Fino a quando non comprendo me stesso, non ho basi per il mio pensiero e tutta la mia ricerca è vana. Posso rifugiarmi nell’illusione, posso sfuggire alla contesa, al conflitto, alla lotta; posso adorar qualcuno; posso andare in cerca della mia salvezza per il tramite di qualcuno. Ma finché sono ignorante riguardo me stesso, finché sono inconsapevole del mio processo complessivo, non ho basi per il pensiero, per i sentimenti, per l’azione.”

acquista ora ➡️ Libri di Jiddu Krishnamurti

La Ricerca della FelicitàCapire Se StessiIl Libro della Vita La prima ed ultima Libertà La Domanda Impossibile

5) Esiste una sete di vera saggezza, Osho 

Estratto dal libro Ricomincia da Te:  La prima cosa che dovreste fare è comprendere con chiarezza la vostra mente. Se vi sedeste da soli per dieci minuti e annotaste su un foglio con sincerità qualsiasi pensiero vi passi per la mente, non osereste mostrare il foglio neppure al vostro più caro amico, perché scoprireste pensieri talmente folli che mai avreste sospettato di avere. Voi non guardate mai, neppure per dieci minuti, nella vostra mente per vedere che cosa accade o forse non lo fate mai perché nel vostro intimo sapete già che cosa sta accadendo. E probabilmente ne avete paura. Ecco perché le persone hanno paura di stare da sole e cercano compagna ventiquattr’ore su ventiquattro, incontrando amici, frequentando un club o facendo qualsiasi altra cosa. Nessuno vuole stare solo, perché quando è solo comincia a rendersi conto del suo stato reale. Quando sei con un’altro, sei coinvolto nel rapporto con lui e non sei consapevole di te stesso. La ricerca dell’altro è unicamente la ricerca dell’opportunità per fuggire da te stesso. L’uomo ha paura della solitudine. Ha paura della solitudine perché in essa scoprirebbe il riflesso del suo stato reale, si imbatterebbe nel riflesso del suo vero volto. Ciò che le persone nascondono nel proprio intimo è assai diverso da ciò che esprimono all’esterno. E’ possibile che all’esterno parlino d’amore, ma interiormente sono piene di odio. L’uomo non è assolutamente ciò che appare, è esattamente l’opposto. E va benissimo che gli altri siano tratti in inganno da ciò che ti sei appiccicato addosso, ma il problema è che riesci a ingannare anche te stesso. Nell’incontro con la tua mente, la prima cosa che devi fare non è occuparti di quello che gli altri dicono di te o di come appari agli altri; al contrario, devi avere un incontro diretto con ciò che sei essenzialmente. In solitudine, devi aprire totalmente la tua mente per vedere che cosa c’è dentro. E’ un atto di coraggio; decidere di entrare nell’inferno nascosto dentro di te è un atto formidabile coraggioso. La prima cosa che devi fare è sforzarti di conoscere la tua mente, in solitudine e senza paura. Lascia perdere tutte censure che ti sei imposto e che hanno impedito alle cose di affiorare. Da’ alla tua mente la libertà di lasciar sgorgare qualsiasi cosa voglia far uscire, permettili di di manifestare qualsiasi cosa voglia esplodere. Non bloccare, non reprimere niente: sii pronto a conoscere ciò che hai dentro. Non devi neppure giudicare ciò che è bene e ciò che è male, perché nel momento stesso in cui giudichi, inizi a reprimere. Tutto ciò che definisci male, la mente comincia a reprimerlo e tutto ciò che definisci bene, la mente comincia a usarlo come copertura. Quindi non devi giudicare niente, né come buono né come cattivo. Qualsiasi cosa ci sia nella mente, qualunque cosa, preparati a conoscerlo così com’è. Per un ricercatore è assolutamente essenziale lasciare cadere questa paura. Per sollecitare una rivoluzione nella tua mente e nei tuoi pensieri la prima cosa da fare è lasciar perdere la paura.

La seconda cosa è liberarti da tutte le censure e dalle restrizioni che hai impostato alla mente. La tua educazione, i tuoi precetti morali, la tua civiltà e la tua cultura ti hanno imposto un’infinità di inibizioni: “non pensare questo…non permettere a un dato pensiero di entrare nella tua mente…è un pensiero cattivo…non dargli spazio.” E quando li reprimevi, non distruggevi i pensieri cattivi: in realtà sprofondavano nel tuo inconscio. Ricorda, tutto ciò che c’è nella tua mente non proviene da qualche parte all’esterno, viene dalla tua interiorità. E più la reprimi, più peggiora, più si perverte. Poi trova vie nuove per uscire e ti crea nuove complicazioni.  La mente funziona in un certo modo. Per esempio, qualsiasi cosa tu voglia reprimere o evitare di vedere diventa prioritario, il pensiero dominante.

Il terzo punto è: non esprimere alcun giudizio su qualsiasi cosa affiori nella tua mente. Non esprimere alcun giudizio su ciò che è male e su ciò che è bene. Il male e il bene sono due facce della stessa moneta. Ogni volta che c’è una cosa cattiva, sull’altro lato c’è la cosa buona.Non decidere mai se un pensiero sorto nella tua mente sia buono o cattivo. Non condannare e non apprezzare. Siediti semplicemente di fianco al ruscello della mente, come se stessi seduto in riva a un fiume, e guarda indifferente l’acqua che scorre. l’acqua fluisce, portando con sé le pietre, le foglie e i pezzi di legno e tu osservi seduto in silenzio sulla riva.

acquista ora ➡️ I Libri di Osho 

Con Te e Senza di TeIn Amore Vince chi Ama Il Libro dei Segreti I Segreti della Trasformazione Meditazione: la prima e ultima libertà

6) Un Corso in Miracoli

(Manuale per gli insegnanti)

Un corso in miracoli è un’opera di straordinario interesse. Una fonte ineguagliabile d’ispirazione per tutti coloro che desiderano cambiare positivamente la propria vita. Focalizzato sulla ‘guarigione dei rapporti’ il libro di esercizi contiene 365 lezioni dedicate all’allievo.

Alcune delle idee presentate nel libro di esercizi ti risulteranno difficili da credere, altre potranno sembrarti alquanto sbalorditive. Questo non ha alcuna importanza.

Ti viene semplicemente chiesto di applicare le idee secondo le istruzioni date. Non ti si chiede di giudicarle. Ti si chiede solo di usarle. Usandole acquisiranno per te significato e scoprirai che sono vere”.

acquista ora ➡️ Un Corso in Miracoli

7) Opere di Carl Gustav Jung

 Jung e lo Sciamanesimo :Avventurarci in questo libro significa incontrare iniziazioni sciamaniche, dissociazioni, disperazione, perdita dell’anima, ma anche il potere terapeutico dei riti, dell’estasi e di altri stati alterati di coscienza. Significa scoprire cose che non sappiamo sul ruolo dei talismani e degli amuleti, sui vari livelli dell’inconscio collettivo, come questi fenomeni interagiscano con gli archetipi e le attività immaginative, e come, soprattutto, di tutto questo possa oggi avvalersi la psicoterapia.

Perché alla fine, scrive l’Autore, la cosa essenziale è sempre la persona, più ancora di queste tecniche, per quanto potenti e affascinanti: la persona che le vive, la sua capacità di viverle dal cuore, in armonia con la natura e la terra, base comune di Jung e dello sciamanesimo.

“Lo sciamano è un tecnico del sacro. E’ impossibile cogliere la ricchezza dello sciamanesimo senza comprendere almeno in parte l’importanza del sacro e della relazione che lo sciamano intrattiene con esso. La vocazione dello sciamano è sacra e lo sciamano è il maestro cerimoniale del sacro, colui che è in grado di localizzare, sorvegliare e utilizzare in modo efficace le energie creative ma pericolose del sacro, a scopi terapeutici e con altri intenti benefici per la società”. acquista ora ➡️ Jung e lo Sciamanesimo 

acquista ora ➡️ Libri di Jung 

Jung e lo Sciamanesimo L'Analisi dei Sogni - Gli Archetipi dell'Inconscio - La Sincronicità Il Libro Rosso - Edizione Studio Gli Archetipi dell'Inconscio Collettivo Il Libro Rosso

8) L’alchimia interiore, di Salvatore Brizzi 

Di Salvatore Brizzi vi segnalo tre libri che mi hanno aiutato a comprendere il vero lavoro interiore, o alchemico, per usare le sue parole.

acquista ora ➡️ Officina Alkemica,  Questo libro presenta per la prima volta in maniera chiara e semplice, passo dopo passo, l’insegnamento alchemico, che si rivela essere un efficace cammino di crescita spirituale alla portata di tutti.

acquista ora ➡️ La Porta del Mago, Nell’opera “La porta del Mago” Salvatore Brizzi spiega come la sofferenza che proviamo sia illusoria, e che ciascuno di noi potrebbe attuare un vero cambiamento interiore, vivendo nell’amore e nella gioia.

acquista ora ➡️ Risveglio,  Contiene tutti i relativi esercizi di «ricordo di sé». Questo testo va a completare la Trilogia della trasmutazione, una serie di tre scritti di cui fanno parte anche i precedenti Officina Alkemica e La Porta del Mago.

“Ogni abitante della Terra si trova al suo particolare livello evolutivo e non può che comportarsi seconda quella che è la sua attuale apertura di coscienza.I concetti di giusto o sbagliato non hanno motivo di esistere,poiché ogni atto è giusto in relazione allo stato di coscienza di chi lo compie”.

acquista ora ➡️ Libri di Salvatore Brizzi

Risveglio Officina Alkemica La Porta del Mago La Sacra Sessualità Il Bambino e il Mago

9) Psicomagia – Soluzioni al disagio psichico, Alejandro Jodorowsky

La Danza della Realtà,  Alejandro Jodorowsky. Quando ho letto questo libro più di una volta ho avuto la sensazione che parlasse della mia storia.  L’infanzia dolorosa che aprì la sua sensibilità all’esistenza delle cose, rispecchia un po la storia di tanti di noi.

“I miracoli sono paragonabili alle pietre: si trovano ovunque e offrono la loro bellezza, ma nessuno ne riconosce il valore Viviamo in realtà dove abbandonano i prodigi, ma li vedono soltanto coloro che hanno una sviluppato le proprie percezioni. Senza tale sensibilità è tutto banale, l’evento meraviglioso viene chiamato casualità e si cammina per il mondo senza avere in tasca quella chiave che si chiama gratitudine. Quando si verifica un fatto straordinario lo consideriamo un fenomeno naturale di cui approfittare come parassiti, senza dare niente in cambio. Invece il miracolo richiede uno scambio; ciò che mi è stato dato devo farlo fruttificare per gli altri. Se non viviamo uniti agli altri non possiamo captare il portento. I miracoli non li provoca nessuno, vengono scoperti. Quando colui che crede di essere cieco si toglie gli occhiali scuri, vede la luce. Questa oscurità è il carcere della ragione”. acquista ora ➡️  La Danza della Realtà,  Alejandro Jodorowsky

acquista ora ➡️ Libri di   Alejandro Jodorowsky

Manuale Pratico di Psicomagia Psicomagia La Danza della Realtà La Via dei Tarocchi

10) Come curare e curarsi tramite il corpo energetico,

Barbara Ann Brennan

Estratto dal libro “Mani di Luce”: Cominciamo ad ammettere che noi stessi siamo fatti di campi energetici. Infatti ci capita di avvertire la presenza di qualcuno nella stanza in cui ci troviamo ancora prima di vedere o di udire una persona (interazione fra i campi); parliamo di “vibrazioni” negative o positive, di “mandare” le nostre energie a qualcuno, e la frase “mi hai letto nel pensiero” è da tempo ormai comune. Sentiamo immediatamente se una persona ci piace oppure no, se andremo d’accordo con lei o se entreremo in conflitto. Questo “sentire” è spiegato dall’armonia o dalla disarmonia nell’interazione dei campi energetici.

acquista ora ➡️ Libri di   Barbara Ann Brennan

Risultato immagini per mani di luce Luce emergente Light Healing

 

11) L’arte Zen, Thich Nhat Hanh

Thich Nhat Hanh insegna una pratica semplice e amorevole di presenza mentale, che parte dalla consapevolezza del proprio respiro. Ecco di seguito alcuni estratti dai suoi libri:

 Estratto dal libro “Paura”:   Pensiamo che, per essere più felici, dovremmo reprimere o ignorare le nostre paure. Quando pensiamo alle cose che ci spaventano non ci sentiamo a nostro agio, così allontaniamo i nostri timori negandoli: «Oh no, non voglio pensarci». Cerchiamo d’ignorare la paura, che tuttavia continua a restare presente. Il solo modo per liberarsi dalla paura ed essere davvero felici è riconoscerla e cercarne le radici profonde. Invece di tentare di rifuggirla, possiamo invitarla ad affiorare alla coscienza e osservarla con uno sguardo limpido e profondo.

 Estratto dal libro “Spegni il fuoco della rabbia”:   Quando qualcuno dice o fa una cosa che ci fa arrabbiare noi ne soffriamo e allora tendiamo a reagire cercando di farlo soffrire a sua volta, nella speranza che questo riduca la nostra personale sofferenza. Pensiamo “Voglio punirti.Voglio farti soffrire perché tu hai fatto soffrire me:quando ti vedrò soffrire davvero mi sentirò meglio”. A quanto pare molti di noi credono in questo modo di fare così

infantile. Il fatto è che quando fai soffrire l’altro, lui a sua volta cercherà sollievo facendoti soffrire ancora di più: il risultato è una crescita esponenziale di sofferenza da entrambe le parti. Al contrario, avete bisogno entrambi di compassione e di aiuto, non di una punizione.

acquista ora ➡️Libri di Tich Nhat Hanh

Spegni il Fuoco della Rabbia

12)  La Saggezza del Maestro

Omraam Michaël Aïvanhov

 Estratto dal libro “Il Sorriso del Saggio”:  In ogni istante, potreste essere presi dallo scoraggiamento. Allora, ditevi immediatamente: «La cosa non durerà». Rifugiatevi da qualche parte in voi stessi, come se andaste in letargo, e restate là finché non ritroverete il soffio della vita. Lo scoraggiamento è come l’inverno, ma dopo l’inverno ritorna la primavera; a seconda delle annate, essa viene più o meno presto: talvolta viene molto tardi, ma finisce sempre per arrivare. Ecco perché non bisogna mai perdere completamente la speranza. Prima o poi, lo slancio e l’energia ritorneranno. Quanti hanno abbandonato la presa appena qualche istante prima che le forze della primavera risorgessero in loro! Ed è un peccato… Stavano finalmente per essere salvati, ma non hanno avvertito nulla di quel rinnovamento e si sono arresi. Dunque, quali che siano i vostri tormenti, non lasciate mai che il vostro cielo interiore si oscuri completamente. Ditevi: «Può darsi che non tutto sia perduto, aspettiamo ancora un po’». E a poco a poco l’oscurità incomincerà a dissiparsi e il freddo se ne andrà.

Estratto dal libro “Le porte dell’Invisibile”: State facendo di tutto per mettere ordine ovunque sul piano fisico, nella vostra casa, nel vostro luogo di lavoro e perfino nel vostro aspetto esteriore; va bene, ma interiormente, nei vostri pensieri, e nei vostri sentimenti voi lasciate il disordine più totale, perché non pensate che quei pensieri e quei sentimenti appartengono a un mondo realmente esistente e sul quale si deve lavorare per mettere ordine, per renderlo armonioso e per imprimergli bellezza.

Estratto dal libro “Regole d’oro per la vita quotidiana”: Esiste una legge per cui, quando si fa un vuoto in un luogo dello spazio, qualcosa viene immediatamente a colmarlo. Questa legge fisica si applica anche alla vita psichica, cioè quando si dà, si riceve. Quando avete vuotato i vostri serbatoi interiori, perché avete dato il vostro amore ed i vostri buoni pensieri a tutte le creature, qualcosa arriva immediatamente dall’alto per riempirvi. Perciò Amate e sarete Amati. Date e vi sarà dato. Date anche quello che vi manca ed otterrete. Desiderate essere illuminati e non sapete come attirare a voi la luce? È molto semplice: incominciate con l’illuminare chi è meno illuminato di voi e riceverete Luce, perché in questo caso un altro essere, che possiede più Luce di voi, verrà a darvi la sua luminosità.

Estratto dal libro “La Seconda Nascita, vol.1”:  Nella Bibbia, spesso si citano le orecchie. Per esempio: “hanno orecchie, ma non intendono…” oppure: “Chi ha orecchie per intendere, intenda” Le orecchie rappresentano la saggezza. Il suono possiede tre caratteristiche essenziali: l’intensità, l’altezza e il timbro. L’intensità dipende dall’ampiezza del movimento vibratorio,l’altezza dipende dal numero delle vibrazioni nell’arco di un tempo determinato e il timbro dipende dalla qualità… La facoltà di distinguere i suoni costituisce la miglior qualità di Saturno. La qualità essenziale di Saturno è il discernimento. Il saggio è in grado di discernere le cose: l’intensità, l’altezza, il timbro: sa distinguere il lupo dalle pecore, le api dalle vespe, le sorgenti dalle acquitrini, lo spirituale dal materiale. E’ questa la saggezza: saper distinguere ogni cosa in ogni momento. L’organo di discernimento che vi sto illustrando è il terzo orecchio. Questo terzo orecchio si trova nella gola, in corrispondenza della ghiandola della tiroide. Per svilupparlo, occorre saper vivere nel silenzio. In passato, gli Iniziati, gli asceti, gli eremiti sceglievano di vivere nella solitudine al fine di ascoltare la voce interiore. Al pari di Saturno, rimanevano solitari per udire… Si può distinguere il saggio da colui che non lo è, semplicemente attraverso il suo modo di ascoltare. L’ascolto costituisce una grande scienza. Tutti noi crediamo di poter ascoltare; no, sono pochissimi gli esseri che sanno ascoltare e questi sono i veri saturnini. Parlano poco e ascoltano… Quando gli esseri superiori parlano in noi, li possiamo comprendere, ma si fanno udire solo in profondo silenzio. Per questo gli Iniziati digiunano spesso: per fare silenzio dentro di loro.

acquista ora ➡️Libri di Omraam Mikhaël Aïvanhov

Precedente Il Suono: la scienza delle onde