La Vibrazione Divina

“Molti dei problemi che ci troviamo a affrontare sono le conseguenze del comportamento degli esseri umani. La maggior parte può essere risolta grazie all’azione dell’uomo. Ma è necessario che noi, in quanto unica specie, cerchiamo di superare le piccole differenze che ci separano e la costante competizione che ci allontana, provando invece a collaborare e a manifestare la nostra partecipazione solidale. Per riuscirci basta compiere un balzo evolutivo nella nostra consapevolezza..[..]..
Dobbiamo unire coscienza e azione per porre rimedio a tali problematiche in modo unitario, coeso e globale. Si deve agire collaborando insieme al livello planetario.
La razza umana deve evolvere a un livello di consapevolezza in cui riesca a comprendere che non si può piu’ continuare a esistere come singole unità e rimanere isolati gli uni dagli altri…[..]
Dobbiamo imparare a lavorare insieme, proprio come una specie misericordiosa e premurosa, prendendoci cura degli altri e quindi del Pianeta stesso…[..]..
C’è una massa critica necessaria perché il cambiamento si manifesti, ed è un numero davvero irrisorio: la radice quadrata dell’uno per cento della popolazione. Essendo sei miliardi gli abitanti della Terra, tale numero risulta essere di circa ottomila persone, pensaci!
Per poter provocare un cambiamento nella coscienza collettiva del Pianeta non serve altro che un esiguo numero di persone unite in meditazione o in una preghiera per la pace.”

-dal libro: La Vibrazione Divina (con CD Incluso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*