LA PERCEZIONE DEI TRAPASSATI

1351173785Fotolia_35816396_S“…Si possono dire ancora alcune parole su come cambi col tempo la percezione della realtà da parte dei trapassati. Per i trapassati, ovviamente, compare una realtà diversa. A seconda del livello di putrefazione del corpo fisico, cambia il carattere della percezione dell’anima del trapassato.
Dopo il sopraggiungere della morte biologica inizia la distruzione delle varie strutture, la distruzione della struttura cellulare: tuttavia, approssimativamente per i primi tre giorni il trapassato seguita a percepire la realtà fisica dei viventi più o meno come prima. In seguito e fino al quarantesimo giorno la realtà dei viventi per lui comincia ― diciamo così ― a scomparire: questo è uno specifico processo di passaggio, che adesso non mi soffermerò a descrivere.
Dopo il quarantesimo giorno il trapassato percepisce la realtà fisica dei viventi come una sorta di piano etereo, ed i processi che vi si svolgono non gli sembrano molto importanti o problematici, perché davanti a lui si apre tutta una serie di nuovi compiti.
Il primo compito che gli si presenta è quello della sincronizzazione dei corpi fisici che ha avuto nelle precedenti reincarnazioni (ovviamente, se gli sono rimasti, cioè se a suo tempo egli non li ha sviluppati fino a giungere alla possibilità di utilizzare una stessa materia in due o più reincarnazioni). L’anima funge da centro organizzativo nel lavoro di sincronizzazione fra le sue incarnazioni precedenti e quelle più recenti.
Dopo aver eseguito questo compito, il trapassato passa al secondo livello. Questo livello si riferisce all’illuminazione. Qui compare la luce, ma non quella che in genere si intende quando viene descritto il passaggio dalla condizione di vita alla condizione di morte e la formazione di un sistema simile a un corridoio, che accompagna tale passaggio. Qui compare un’altra luce, la luce delle conoscenze. Inoltre le conoscenze compaiono dinanzi al trapassato come una essenza aperta ― essenza aperta nel senso che egli comprende che può prendere queste conoscenze come se egli stesso fosse indistinguibile da loro. Questo processo si può paragonare con quello che, nell’Introduzione, si diceva della rosa, della comprensione della sua essenza. In uno stato di coscienza più elevato ci si può fondere con essa, ed allora si rivelerà la verità, la verità della sua essenza…..”

Le Sequenze Numeriche per Rigenerare e Guarire il Tuo Corpo Grabovoi Sequenze Numeriche per Rigenerare e Guarire il Tuo Corpo - Secondo Volume Grigorij Grabovoj Le Tecniche Mentali di Grigorj Graboboj - Videocorso in DVD Sequenze Numeriche per l'Armonizzazione Psicologica La Resurrezione degli Uomini e la Vita Eterna Ora Sono la Nostra Realtà!

Guarire con i Numeri - Petra Neumayer Tecniche per la Vita Eterna - Volume 1 - TeoriaEsperienza con le Sequenze Numeriche di Grigori Grabovo (Video Download) Esperienza con le Sequenze Numeriche di Grigori Grabovoi (Videocorso Streaming) 

I commenti sono chiusi.